Passa ai contenuti principali

Temperature elevate in vista, c’è di nuovo il rischio di incendi boschivi

Temperature elevate in vista, c’è di nuovo il rischio di incendi boschivi
Prorogato il divieto di abbruciamenti agricoli: è di oggi (27 agosto) il decreto
Limitazioni in vigore fino al 15 settembre, invito a tutti per la prevenzione

Prima un divieto assoluto che dal 21 marzo, a seguito di una proroga, arrivò fino al 10 aprile. Poi l’anticipo al 24 giugno delle tradizionali limitazioni estive, ora l’estensione fino al 15 settembre della proibizione già in vigore. Il regime degli abbruciamenti dei residui vegetali e dell’accensione dei fuochi nei boschi, in Toscana (e dunque anche nella Valdichiana Senese) risente nel 2019 dell’irregolarità delle stagioni e dalla più bassa prevedibilità dei fenomeni.

In primavera furono la siccità ed il vento ad indurre la Regione Toscana ad imporre il divieto; da metà giugno la causa dell’anticipo è stato il caldo canicolare, ora è la previsione di un periodo con scarse precipitazioni e soprattutto con temperature nuovamente elevate ad aver orientato la decisione.

Dunque fino al 15 settembre (la scadenza era fissata per il 31 agosto) rimarrà in vigore il divieto assoluto di dar fuoco ai residui vegetali, agricoli e forestali e di accendere fuochi all’aperto, fatta eccezione per la cotture di cibi in bracieri e barbecue situati comunque in abitazioni o pertinenze e all’interno di aree attrezzate. La mancanza osservanza di queste norme comporta l’applicazione di sanzioni anche pesanti.

“La necessità di tutelare il nostro patrimonio forestale da possibili incendi è assolutamente prioritaria” afferma Roberto Cottini, che nell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese ha la delega alla forestazione. Purtroppo facciamo tutti i conti con l’imprevedibilità dei cicli stagionali e con fenomeni che anche nelle nostre aree assumono talvolta caratteri estremi (penso, per rimanere in tema, alle alluvioni che in questa estate hanno colpito numerose località, provocando danni anche gravi) e proprio per questo è d’obbligo la massima prudenza. Facciamo quindi nostro – conclude Cottini, che è Sindaco di Cetona – l’invito della Regione Toscana a collaborare alla prevenzione segnalando eventuali focolai di incendi: è attivo un numero verde dedicato, 800.425.425, che può disporre interventi immediati e che si affianca ai tradizionali 1515 (emergenza ambientale) e 115 (Vigili del Fuoco)”.

27 agosto 2019

Post popolari in questo blog

A Chianciano Terme torna l'improvvisazione teatrale di “Voci e Progetti”

A Chianciano Terme torna l'improvvisazione teatrale di “Voci e Progetti” Nuovo appuntamento per venerdì 6 settembre con il teatro di “Voci e Progetti” per la rassegna di eventi “Chianciano Terme da Vivere”

Chianciano Terme – Gli appuntamenti della settimana con la rassegna di eventi “Chianciano Terme da Vivere” rinnovano l'attenzione all'improvvisazione teatrale e all'intrattenimento musicale, grazie a una serie di iniziative che continueranno ad animare la cittadina termale fino alla fine della stagione turistica. Venerdì 6 settembre tornerà infatti il teatro dell'associazione “Voci e Progetti”,  mentre martedì 10 e giovedì 12 settembre, al salone Nervi del Parco Acquasanta, sarà la volta di due serate danzanti a ingresso libero con “Enzo e Paola” ed “Emanuele Fedeli”.
“Impro walk” è il nome dello spettacolo messo in scena da “Voci e Progetti” per la serata di venerdì 6 settembre, a partire dalle ore 21:15, in Piazza Italia e Viale Roma. Un percorso itinerante con qu…

Salci: il piccolo borgo morente che potrebbe tornare a nuova vita

Salci: il piccolo borgo morente che potrebbe tornare a nuova vita
Con un finanziamento del Mibac di circa 185 mila euro, sembra iniziare un percorso di recupero per questo borgo fortificato posto nel comune di Città della Pieve
Con un finanziamento di 185.550 euro, che il Mibac ha recentemente destinato al consolidamento e agli interventi antisismici da attuare sulla Chiesa di San Leonardo, per il piccolo borgo di Salci, posto nel comune di Città della Pieve, sembra davvero iniziare quel percorso di recupero che tutti auspicavano da tempo; in special modo i salcesi, ormai spagliati in tutto il mondo. Salci, infatti, è ormai un borgo completamente disabitato e i suoi abitanti si sono pian piano trasferiti altrove. Per vari motivi, tra cui antiche vicissitudini politiche, altre legate allo studio, al lavoro e al ricongiungimento con affetti lontani, molti abitanti di Salci si sono così ritrovati a condurre la loro esistenza lontano; ma tutti continuano a mantenere un legame affettivo fort…

A Chianciano Terme si balla con l'Orchestra Vincenzi

A Chianciano Terme si balla con l'Orchestra Vincenzi Nuovo appuntamento giovedì 5 settembre all'insegna della musica e del ballo per la rassegna “Chianciano Terme da Vivere”
Chianciano Terme – Non si ferma l'offerta estiva della rassegna di eventi “Chianciano Terme da Vivere” che ha già portato tante occasioni di musica, ballo e intrattenimento nella cittadina termale e che non terminerà ancora per molte settimane. I riflettori sono accesi sul grande appuntamento di giovedì 5 settembre alle ore 21:30, quando l'Orchestra Vincenzi si esibirà al Palamontepaschi per una serata all'insegna del ballo e della buona musica italiana. Per l'occasione l'ingresso sarà regolato da un biglietto di 10,00 €.
L'Orchestra Vincenzi da oltre quaranta anni è presente sui palcoscenici e le più importante piazze d'Italia. Le canzoni e lo spettacolo che presentano nascono dalla profonda passione per la musica e dalla celebre fisarmonica del maestro Alberto. Offrono un reperto…