Passa ai contenuti principali

Con oltre 1000 anni di storia, una direttrice fondamentale per i pellegrini


COMUNICATO STAMPA

Con oltre 1000 anni di storia, una direttrice fondamentale per i pellegrini
Sei ciclisti della Cerro Bike sulla Francigena, da Montepulciano a Roma
I partecipanti hanno percorso 245 km in tre tappe, soprattutto su strade bianche



Per gli antichi pellegrini la Francigena non era una strada per andare a Roma, ma “la” strada. Era un viaggio avventuroso, pericoloso, certamente scomodo e lunghissimo. Stiamo parlando di una “direttrice” sulla quale confluiva un reticolo di sentieri e percorsi che la collegava alla Val di Chiana e all’Umbria.

La nuova sfida ha portato a Roma in tre tappe, dal 13 al 15 settembre, sei membri dell’associazione ciclistica di Montepulciano, impegnati in una sorta di “pellegrinaggio civile”, un viaggio di conoscenza e di esperienza, non solo sportiva.

Il percorso di 245 km su strade bianche, sentieri e pochi tratti in asfalto che, dall’innesto con la Francigena a Radicofani, ha portato il sestetto della Cerro Bike fino nel cuore della Capitale (e poi della Città del Vaticano), toccando Bolsena, Montefiascone, Viterbo, Sutri e Campagnano Romano.

L’iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Montepulciano, da sempre sensibile alla diffusione della mobilità dolce e lenta nel proprio territorio; alla partenza dal Tempio di San Biagio hanno assistito il vice-Sindaco Alice Raspanti e l’Assessore al Turismo Lucia Musso, che hanno fatto omaggio ai biker di una borraccia in acciaio con l’effige del Comune. La stessa che sarà presto distribuita ai bambini delle scuole per sensibilizzarli sull’importanza del riciclo e della riduzione dell’utilizzo della plastica.

Il team era formato da Ivo Billi, Emanuele Abati, Simone Rosadelli, Ilio Giovannoni, Maurizio e Guido Cardelli. Tantissimi i passaggi suggestivi che rimarranno scolpiti nella mente dei partecipanti: dagli scorci sul Lago di Bolsena, al basolato romano della via Cassia, a sud di Montefiascone, fino all’antichissima strada di Signorino di origine etrusca, poco fuori Viterbo. E ancora, dalle cascate del Monte Gelato all’anfiteatro di Sutri scavato nel tufo, dalla campagna romana fino ad arrivare alla sempre bellissima Piazza San Pietro.

Un viaggio “da ricordare” che ha unito i sei appassionati nella fatica ma anche nella condivisione di tante emozioni.

                                        Ufficio Stampa
I soci della Cerro Bike sono abituati alle escursioni in mountain bike, ma questa volta sono voluti uscire dai sentieri e dai boschi per confrontarsi con una nuova avventura: arrivare da Montepulciano a Piazza San Pietro seguendo la Francigena, ovvero il percorso narrato prima dell’anno 1000 dall’Arcivescovo britannico Sigerico che, di ritorno da Roma, descrisse il suo viaggio fino a Canterbury.

Post popolari in questo blog

A Chianciano Terme torna l'improvvisazione teatrale di “Voci e Progetti”

A Chianciano Terme torna l'improvvisazione teatrale di “Voci e Progetti” Nuovo appuntamento per venerdì 6 settembre con il teatro di “Voci e Progetti” per la rassegna di eventi “Chianciano Terme da Vivere”

Chianciano Terme – Gli appuntamenti della settimana con la rassegna di eventi “Chianciano Terme da Vivere” rinnovano l'attenzione all'improvvisazione teatrale e all'intrattenimento musicale, grazie a una serie di iniziative che continueranno ad animare la cittadina termale fino alla fine della stagione turistica. Venerdì 6 settembre tornerà infatti il teatro dell'associazione “Voci e Progetti”,  mentre martedì 10 e giovedì 12 settembre, al salone Nervi del Parco Acquasanta, sarà la volta di due serate danzanti a ingresso libero con “Enzo e Paola” ed “Emanuele Fedeli”.
“Impro walk” è il nome dello spettacolo messo in scena da “Voci e Progetti” per la serata di venerdì 6 settembre, a partire dalle ore 21:15, in Piazza Italia e Viale Roma. Un percorso itinerante con qu…

Salci: il piccolo borgo morente che potrebbe tornare a nuova vita

Salci: il piccolo borgo morente che potrebbe tornare a nuova vita
Con un finanziamento del Mibac di circa 185 mila euro, sembra iniziare un percorso di recupero per questo borgo fortificato posto nel comune di Città della Pieve
Con un finanziamento di 185.550 euro, che il Mibac ha recentemente destinato al consolidamento e agli interventi antisismici da attuare sulla Chiesa di San Leonardo, per il piccolo borgo di Salci, posto nel comune di Città della Pieve, sembra davvero iniziare quel percorso di recupero che tutti auspicavano da tempo; in special modo i salcesi, ormai spagliati in tutto il mondo. Salci, infatti, è ormai un borgo completamente disabitato e i suoi abitanti si sono pian piano trasferiti altrove. Per vari motivi, tra cui antiche vicissitudini politiche, altre legate allo studio, al lavoro e al ricongiungimento con affetti lontani, molti abitanti di Salci si sono così ritrovati a condurre la loro esistenza lontano; ma tutti continuano a mantenere un legame affettivo fort…

A Chianciano Terme si balla con l'Orchestra Vincenzi

A Chianciano Terme si balla con l'Orchestra Vincenzi Nuovo appuntamento giovedì 5 settembre all'insegna della musica e del ballo per la rassegna “Chianciano Terme da Vivere”
Chianciano Terme – Non si ferma l'offerta estiva della rassegna di eventi “Chianciano Terme da Vivere” che ha già portato tante occasioni di musica, ballo e intrattenimento nella cittadina termale e che non terminerà ancora per molte settimane. I riflettori sono accesi sul grande appuntamento di giovedì 5 settembre alle ore 21:30, quando l'Orchestra Vincenzi si esibirà al Palamontepaschi per una serata all'insegna del ballo e della buona musica italiana. Per l'occasione l'ingresso sarà regolato da un biglietto di 10,00 €.
L'Orchestra Vincenzi da oltre quaranta anni è presente sui palcoscenici e le più importante piazze d'Italia. Le canzoni e lo spettacolo che presentano nascono dalla profonda passione per la musica e dalla celebre fisarmonica del maestro Alberto. Offrono un reperto…