Passa ai contenuti principali

BANCA VALDICHIANA Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano

BANCA VALDICHIANA
Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano

COMUNICATO STAMPA

Il Socio al centro dell’attenzione, anche con iniziative per il tempo libero
Banca Valdichiana rinnova la sua presenza sul territorio
Maggiore dinamismo e specializzazione nel rapporto con la clientela

Dopo il profondo rinnovamento della governance, avvenuto all’inizio di agosto, Banca Valdichiana – Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano annuncia importanti novità che riguardano sia l’assetto organizzativo e la presenza sul territorio sia i Soci (attualmente, oltre 9.000).

Il nuovo piano sarà attuato entro i prossimi tre mesi e prevede, tra l’altro, tre convention per i Soci in cui gli stessi Amministratori, insieme al Direttore Generale, illustreranno la nuova rete distributiva della banca, entreranno nel merito del rapporto con la capogruppo ICCREA ma presenteranno anche iniziative riservate alla compagine sociale. Si tratta di una gita a Napoli (23 e 24 novembre), della cerimonia di consegna delle borse di studio ai soci ed ai figli di soci (7 dicembre, Chiusi, Teatro Mascagni) e della serata degli auguri (21 dicembre, a Chiusi, organizzata dal Comune e dalla Fondazione Orizzonti).

Dal punto di vista operativo, le novità maggiori sono però quelle relative alla presenza della banca sul territorio che conoscerà una profonda revisione, soprattutto nell’impostazione dei rapporti con la clientela.

“Da soggetto che agisce prevalentemente su sollecitazione del socio o del cliente, Banca Valdichiana diventa attore sul territorio, dinamico, fortemente attivo” spiega il Presidente Fabio Tamagnini. “Imprese e privati saranno suddivisi in categorie omogenee per consistenza ed esigenze e ad ogni categoria saranno dedicati ben sette “gestori” che si muoveranno sul territorio per incontrare i propri interlocutori, conoscerli, studiare e realizzare insieme a loro le migliori soluzioni per le diverse esigenze creditizie. Si tratta di personale che è già dipendente della banca, risorse giovani e motivate, che stanno seguendo un’intensa fase di formazione per poi operare con la massima efficienza. Possiamo prevedere – prosegue Tamagnini – che il sistema vada a regime da gennaio 2020, quando saranno ufficialmente riconosciute le quattro filiali “hub”, cioè Chiusi Stazione, Montepulciano, Sanfatucchio ed Arezzo, quelle che oggi fanno registrare il maggior movimento e che saranno il fulcro intorno al quale ruoteranno le altre filiali”.

“Abbiamo dedicato tutta l’estate a mettere a punto questo progetto che ha ben pochi equivalenti e che presenta caratteri innovativi che fanno onore a Banca Valdichiana” afferma il Direttore Generale Danilo Trabacca. “Potenzieremo i rapporti con i Soci, anche sotto il profilo della comunicazione, e stiamo pensando ad ulteriori iniziative, una per tutte una “conferenza economica” del territorio, ovvero un tavolo di confronto con le Istituzioni pubbliche e con tutti gli attori della Valdichiana che consenta di capire “come sta” l’area”.

1 settembre 2019

Post popolari in questo blog

I Licei Poliziani premiano le eccellenze

I Licei Poliziani premiano le eccellenze Durante l'evento di premiazione ai Licei Poliziani degli studenti usciti con il massimo dei voti è stata istituita una borsa di studio dedicata a Fernando Nicastro
LICEI POLIZIANI – Durante la mattina di sabato 18 gennaio si è svolto un evento di premiazione degli studenti usciti con il massimo dei voti nel corso del passato anno scolastico. Alla presenza del preside Marco Mosconi e del vicesindaco di Montepulciano Alice Raspanti, gli studenti dei Licei Poliziani hanno ricevuto gli attestati di merito relativi al superamento dell'esame di maturità.
Gli studenti che hanno superato l'esame con 100 e lode sono stati Alfea Renzini (classe 5AU), Giacomo Garavelli (5ABS) e Niccolò Picchiarelli (5ACS). Per quanto riguarda il liceo classico, gli studenti usciti con il punteggio di 100 sono stati invece Corso Durando, Giorgina Nardi e Giada Santini; per il liceo linguistico gli studenti Viola Biancolini, Agnese Bagnasacco, Rebecca Della Lena …

La Compagnia del Bucchero porta le sue “Vacanze Forzate” ai Concordi

La Compagnia del Bucchero porta le sue “Vacanze Forzate” ai Concordi Sabato 16 novembre appuntamento con una commedia brillante in tre atti al Teatro dei Concordi di Acquaviva

Montepulciano– Ricominciamo gli appuntamenti teatrali ad Acquaviva di Montepulciano, in attesa della stagione invernale che vedrà come al solito il Teatro dei Concordi protagonista, attraverso una serie di spettacoli divertenti per tutta la famiglia e il Festival Nazionale del Teatro Amatoriale, oltre alle tante iniziative che impegnano i laboratori destinati a bambini e ragazzi. Le iniziative organizzate dall’ASD “Il Fierale” ripartiranno sabato 16 novembre alle ore 21:15 con “Vacanze Forzate”, portata in scena dalla Compagnia Teatrale “Bucchero” di Bettolle.
“Vacanze Forzate” è una commedia brillante in tre atti di Antonella Zucchini, per la regia di Piero Baccheschi. L’ambientazione dello spettacolo ci farà immergere nei fantastici anni sessanta, quelli del boom economico, con due famiglie a confronto. Chi se lo…

AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF

TEATRO COMUNALE “CIRO PINSUTI” – SINALUNGA
AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO
E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF

C’è un bambino di nomeMozart al Teatro Comunale “Ciro Pinsuti” di Sinalunga. Domenica (22 dicembre), alle ore 16, la stagione di teatro ragazzi propone AMADÈ. La vita suonata di Mozart bambino. L’attore e regista Massimo Bonechi, in scena con Andrea Anastasio e Tommaso Carovani, ci racconta, fra teatro e musica, la vita del piccolo genio. Uno spettacolo che fonde burattini e recitazione, sempre accompagnato dai più noti brani di tutti i tempi: dalle arie d’opera – a partire dalla Regina della notte – alle serenate – come la Eine Kleine Nachtmusik (la Piccola serenata notturna). Un lavoro pensato per i più piccoli che saprà divertire anche le famiglie. In scena un baule, una sorta di scatola magica, uno scrigno segreto che custodisce la sua vita di fanciullo: immagini, suoni, musiche e personaggi saltano fuori e si diffondono in ogni direzione e…