Passa ai contenuti principali

COMUNICATO STAMPA

COMUNE DI MONTEPULCIANO
Provincia di Siena

COMUNICATO STAMPA

Documenti rari e preziose pubblicazioni ricostruiscono l’opera del gesuita
Si decise a Montepulciano, 250 anni, il destino della bonifica della Valdichiana
Al Museo Civico si inaugura sabato la mostra dedicata a padre Leonardo Ximenes

22 ottobre 1769: davanti al Granduca di Toscana, Pietro Leopoldo d’Asburgo Lorena, a Montepulciano, si confrontano padre Leonardo Ximenes, matematico ed ingegnere idraulico granducale, e Tommaso Perelli, astronomo fiorentino.

Al centro del dibattito due sistemi di bonifica proposti per la Valdichiana Senese, per prosciugamento e per colmata; la discussione contribuisce a formare in Pietro Leopoldo un pensiero nella sostanza contrario alla teoria elaborata da Ximenes per il rapido prosciugamento della valle.

A distanza di esattamente 250 anni, la figura di padre Leonardo Ximenes torna a stagliarsi sullo scenario di Montepulciano.

Sabato 26 ottobre, alle 10.30, presso il Museo Civico – Pinacoteca Crociani di Montepulciano (per l'occasione ad ingresso gratuito), sarà infatti inaugurata la mostra bibliografica e documentaria "Il padre Leonardo Ximenes s.j. matematico di Pietro Leopoldo e le bonifiche granducali in Toscana". 

La mostra, che completa un trittico espositivo tutto incentrato sulla figura del famoso scienziato gesuita e che ha già visto nei mesi scorsi gli eventi di Vico Pisano (PI) e di Castiglione della Pescaia (GR), vuole mettere al centro dell'interesse culturale una pagina semi dimenticata del nostro passato che ha caratterizzato anche il territorio della Valdichiana: quella delle bonifiche che in epoca granducale, recuperarono vasti territori toscani dopo secoli di abbandono ed inutilizzo.

Il progetto che ha portato la Società Bibliografica Toscana a realizzare le tre mostre, che raccolgono rare e preziose pubblicazioni che coprono oltre due secoli di intensa produzione scientifico editoriale sul tema, fa parte di un programma triennale (2019-2012) sulla eccezionale esperienza gesuitica toscana, incentrato su iniziative mirate a recuperare la memoria di personalità di grande valenza ed importanza, che si concluderà con un convegno sul cardinale poliziano San Roberto Bellarmino, in occasione del quarto centenario della morte che ricorrerà il 19 settembre 2021.

La figura che è stata individuata per il 2019 è, come detto, quella del padre Leonardo Ximenes, matematico ed ingegnere idraulico granducale che ebbe un ruolo centrale nelle bonifiche lorenesi di metà Settecento e che è il vero protagonista dell'iniziativa espositiva che sarà aperta fino al 6 gennaio 2020.

Le pubblicazioni e le antiche carte geografiche e stampe sulle acque della Valdichiana, che saranno esposte in prestito da alcuni bibliofili e collezionisti del territorio, raccontano l'esperienza ximeniana, con le sue proposte radicali di prosciugamento, che comunque non giunsero ad una completa applicazione, avendo preferito Pietro Leopoldo d'Asburgo Lorena proseguire nel solco della più prudente, ed economica, bonifica per colmata (anche per evitare rischi di inondazione dell'Arno).

Non di meno, le analisi attente effettuate dal gesuita a partire dai primi anni sessanta del Settecento, le sue numerose osservazioni di dettaglio, quasi sempre raccolte dal vero in un territorio malsano e difficile da percorrere, ci rendono un’essenziale testimonianza della situazione di stallo, se non di deterioramento, in cui versavano le opere parziali di bonifica realizzate nei secoli precedenti.

Lo studio teorico dello Ximenes fu in buona parte riutilizzato, nel secolo successivo, dal Fossombroni e dal Manetti nei decisivi passaggi che portarono a compimento la centenaria opera di bonifica della Valdichiana.

                                        Ufficio Stampa
23 ottobre 2019

Post popolari in questo blog

I Licei Poliziani premiano le eccellenze

I Licei Poliziani premiano le eccellenze Durante l'evento di premiazione ai Licei Poliziani degli studenti usciti con il massimo dei voti è stata istituita una borsa di studio dedicata a Fernando Nicastro
LICEI POLIZIANI – Durante la mattina di sabato 18 gennaio si è svolto un evento di premiazione degli studenti usciti con il massimo dei voti nel corso del passato anno scolastico. Alla presenza del preside Marco Mosconi e del vicesindaco di Montepulciano Alice Raspanti, gli studenti dei Licei Poliziani hanno ricevuto gli attestati di merito relativi al superamento dell'esame di maturità.
Gli studenti che hanno superato l'esame con 100 e lode sono stati Alfea Renzini (classe 5AU), Giacomo Garavelli (5ABS) e Niccolò Picchiarelli (5ACS). Per quanto riguarda il liceo classico, gli studenti usciti con il punteggio di 100 sono stati invece Corso Durando, Giorgina Nardi e Giada Santini; per il liceo linguistico gli studenti Viola Biancolini, Agnese Bagnasacco, Rebecca Della Lena …

La Compagnia del Bucchero porta le sue “Vacanze Forzate” ai Concordi

La Compagnia del Bucchero porta le sue “Vacanze Forzate” ai Concordi Sabato 16 novembre appuntamento con una commedia brillante in tre atti al Teatro dei Concordi di Acquaviva

Montepulciano– Ricominciamo gli appuntamenti teatrali ad Acquaviva di Montepulciano, in attesa della stagione invernale che vedrà come al solito il Teatro dei Concordi protagonista, attraverso una serie di spettacoli divertenti per tutta la famiglia e il Festival Nazionale del Teatro Amatoriale, oltre alle tante iniziative che impegnano i laboratori destinati a bambini e ragazzi. Le iniziative organizzate dall’ASD “Il Fierale” ripartiranno sabato 16 novembre alle ore 21:15 con “Vacanze Forzate”, portata in scena dalla Compagnia Teatrale “Bucchero” di Bettolle.
“Vacanze Forzate” è una commedia brillante in tre atti di Antonella Zucchini, per la regia di Piero Baccheschi. L’ambientazione dello spettacolo ci farà immergere nei fantastici anni sessanta, quelli del boom economico, con due famiglie a confronto. Chi se lo…

AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF

TEATRO COMUNALE “CIRO PINSUTI” – SINALUNGA
AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO
E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF

C’è un bambino di nomeMozart al Teatro Comunale “Ciro Pinsuti” di Sinalunga. Domenica (22 dicembre), alle ore 16, la stagione di teatro ragazzi propone AMADÈ. La vita suonata di Mozart bambino. L’attore e regista Massimo Bonechi, in scena con Andrea Anastasio e Tommaso Carovani, ci racconta, fra teatro e musica, la vita del piccolo genio. Uno spettacolo che fonde burattini e recitazione, sempre accompagnato dai più noti brani di tutti i tempi: dalle arie d’opera – a partire dalla Regina della notte – alle serenate – come la Eine Kleine Nachtmusik (la Piccola serenata notturna). Un lavoro pensato per i più piccoli che saprà divertire anche le famiglie. In scena un baule, una sorta di scatola magica, uno scrigno segreto che custodisce la sua vita di fanciullo: immagini, suoni, musiche e personaggi saltano fuori e si diffondono in ogni direzione e…