Passa ai contenuti principali

In corso nella Cattedrale di Montepulciano il restauro del Trittico di Taddeo di Bartolo

COMUNE DI MONTEPULCIANO
Provincia di Siena

COMUNICATO STAMPA

In corso nella Cattedrale di Montepulciano il restauro del Trittico di Taddeo di Bartolo
E’ uno sponsor inglese, amante dell’arte antica senese, l’artefice dell’intervento
Venerdì 25 ottobre esperti a confronto sul lavoro e sulla preziosissima opera



Si tratta del Trittico dell’Assunta, datato 1401, opera che impreziosisce la Cattedrale di Montepulciano e di cui è in corso un importante restauro.

L’intervento, iniziato a maggio 2018, si è reso possibile grazie alla generosità di uno sponsor, l’inglese Robert Cope, fondatore e presidente della Vaseppi Tour di Londra, innamorato dell’arte antica senese, che ha erogato un cospicuo finanziamento grazie al quale sarà possibile conservare e valorizzare una delle più importanti e significative testimonianze artistiche su tavola del territorio.

Del trittico, posto sull’altare maggiore della Cattedrale, del restauro (che presenta anche caratteri di spettacolarità), ma ovviamente anche della preziosissima opera, si parlerà venerdì 25 ottobre, alle 16.00, nella Sala San R. Bellarmino (Via S. Donato, Montepulciano), alla presenza del Vescovo di Montepulciano, Chiusi e Pienza, Mons. Stefano Manetti, dei rappresentanti del Comune di Montepulciano, della Soprintendenza di Siena, Grosseto e Arezzo, della Lubit ma soprattutto dello stesso mecenate, Robert Cope.

Sul restauro interverranno, tra gli altri, la Dott.ssa Laura Martini, a cui la Soprintendenza ha affidato la direzione storico artistica dell’operazione, Don Antonio Canestri, responsabile dei beni culturali della Diocesi, e gli stessi restauratori.

Ricco di storie bibliche, il polittico conserva ancora oggi la sua unità figurativa, la completezza della costruzione originaria (tre tavole centrali unite da traverse originali, le cuspidi, i pilastri laterali, la predella) e la carpenteria antica, solo in parte ricostruita e ridorata nell'ultimo restauro degli anni sessanta del ‘900 .

Il prezioso trittico dell’Assunta fu dipinto per l’altare maggiore dell'antica pieve di Santa Maria negli ultimi anni del Trecento, ma fu consegnato nel 1401 come indicava la data ai piedi dell'immagine mariana, ora poco leggibile. La Pieve, che occupava l'attuale sagrato, fu demolita a partire dal 1561 (anno di elevazione di Montepulciano a Diocesi) e sostituita dalla costruzione monumentale del Duomo, ultimata solo alla fine del Seicento.

L’intervento attuale si è reso necessario per lo stato conservativo della pellicola pittorica e del supporto ligneo che presentavano sollevamenti e microcadute del colore, della preparazione e dell'oro, per rimuovere uno spesso strato di sporco particellato e ritocchi alterati risalenti a precedenti restauri, nonchè per recuperare ampie fenditure del legno in prossimità delle commettiture delle tavole.

Un primo intervento urgente di fissaggio della pellicola pittorica, decoesa e sollevata, è stato realizzato entro la fine del 2017 con l’impegno finanziario dell’Ufficio diocesano di Arte Sacra e Beni Culturali della Diocesi di Montepulciano – Chiusi – Pienza e del Capitolo del Duomo.

Il lavoro avrà la durata di circa tre anni, considerate la complessità dell’intervento e l’ampiezza della superficie dipinta e dorata. Il restauro sul supporto ligneo è stato eseguito da Paolo Roma di Mauve Restauri di Venezia e, sulla superficie dipinta, da Nadia Presenti e Mario Verdelli. La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Siena, diretta dal dr. Andrea Pessina, ha l’alta sorveglianza dell’intervento. La direzione storico artistica del restauro è affidata, come detto, a Laura Martini, già funzionario storico dell’arte della Soprintendenza.

                                        Ufficio Stampa

23 ottobre 2019
Ѐ l’opera più ampia e monumentale della pittura senese su tavola, (oltre 5 metri per 4, quindi più di 20 metri quadrati di superficie); è considerato il capolavoro di Taddeo di Bartolo (1362 circa – 1422), protagonista dell'arte gotica senese tra la fine Trecento e gli inizi del Quattrocento, a capo di una grande e prolifica bottega di stampo medievale tesa al recupero della grande tradizione pittorica senese di Simone Martini, di Duccio e dei Lorenzetti.

Post popolari in questo blog

La Compagnia del Bucchero porta le sue “Vacanze Forzate” ai Concordi

La Compagnia del Bucchero porta le sue “Vacanze Forzate” ai Concordi Sabato 16 novembre appuntamento con una commedia brillante in tre atti al Teatro dei Concordi di Acquaviva

Montepulciano– Ricominciamo gli appuntamenti teatrali ad Acquaviva di Montepulciano, in attesa della stagione invernale che vedrà come al solito il Teatro dei Concordi protagonista, attraverso una serie di spettacoli divertenti per tutta la famiglia e il Festival Nazionale del Teatro Amatoriale, oltre alle tante iniziative che impegnano i laboratori destinati a bambini e ragazzi. Le iniziative organizzate dall’ASD “Il Fierale” ripartiranno sabato 16 novembre alle ore 21:15 con “Vacanze Forzate”, portata in scena dalla Compagnia Teatrale “Bucchero” di Bettolle.
“Vacanze Forzate” è una commedia brillante in tre atti di Antonella Zucchini, per la regia di Piero Baccheschi. L’ambientazione dello spettacolo ci farà immergere nei fantastici anni sessanta, quelli del boom economico, con due famiglie a confronto. Chi se lo…

AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF

TEATRO COMUNALE “CIRO PINSUTI” – SINALUNGA
AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO
E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF

C’è un bambino di nomeMozart al Teatro Comunale “Ciro Pinsuti” di Sinalunga. Domenica (22 dicembre), alle ore 16, la stagione di teatro ragazzi propone AMADÈ. La vita suonata di Mozart bambino. L’attore e regista Massimo Bonechi, in scena con Andrea Anastasio e Tommaso Carovani, ci racconta, fra teatro e musica, la vita del piccolo genio. Uno spettacolo che fonde burattini e recitazione, sempre accompagnato dai più noti brani di tutti i tempi: dalle arie d’opera – a partire dalla Regina della notte – alle serenate – come la Eine Kleine Nachtmusik (la Piccola serenata notturna). Un lavoro pensato per i più piccoli che saprà divertire anche le famiglie. In scena un baule, una sorta di scatola magica, uno scrigno segreto che custodisce la sua vita di fanciullo: immagini, suoni, musiche e personaggi saltano fuori e si diffondono in ogni direzione e…

A Chianciano Terme torna l'improvvisazione teatrale di “Voci e Progetti”

A Chianciano Terme torna l'improvvisazione teatrale di “Voci e Progetti” Nuovo appuntamento per venerdì 6 settembre con il teatro di “Voci e Progetti” per la rassegna di eventi “Chianciano Terme da Vivere”

Chianciano Terme – Gli appuntamenti della settimana con la rassegna di eventi “Chianciano Terme da Vivere” rinnovano l'attenzione all'improvvisazione teatrale e all'intrattenimento musicale, grazie a una serie di iniziative che continueranno ad animare la cittadina termale fino alla fine della stagione turistica. Venerdì 6 settembre tornerà infatti il teatro dell'associazione “Voci e Progetti”,  mentre martedì 10 e giovedì 12 settembre, al salone Nervi del Parco Acquasanta, sarà la volta di due serate danzanti a ingresso libero con “Enzo e Paola” ed “Emanuele Fedeli”.
“Impro walk” è il nome dello spettacolo messo in scena da “Voci e Progetti” per la serata di venerdì 6 settembre, a partire dalle ore 21:15, in Piazza Italia e Viale Roma. Un percorso itinerante con qu…