Passa ai contenuti principali

Economia circolare e sostenibilità

Economia circolare e sostenibilità
Terzo incontro del giovedì con il rettore uscente dell’Università della Tuscia Alessandro Ruggieri


SIENA - Alessandro Ruggieri, rettore magnifico dell’Università della Tuscia fino a pochi giorni fa, giovedì 14 novembre (ore 18) terrà una conferenza su “Economia circolare e sostenibilità”. Si tratta del terzo appuntamento a palazzo Patrizi (via di Città 75), dedicato all’ecologia e allo sviluppo sostenibile, organizzato dal gruppo consiliare “Per Siena”.
In dettaglio, il tema dell’Economia circolare rappresenta una delle più importanti sfide per la società attuale. Nell’attuale contesto socioeconomico non è più sufficiente la consapevolezza degli effetti del cambiamento climatico, sul quale si concentrano molti sforzi di studio e ricerca per individuare delle soluzioni a breve e medio termine. La sostenibilità ambientale è un principio consolidato alla base delle strategie di larga parte delle organizzazioni, pubbliche e private, e dei comportamenti dei cittadini. Rispetto alla sostenibilità, l’economia circolare rappresenta un ulteriore passo in avanti, per assicurare contestualmente la conservazione dell’ambiente naturale e lo sviluppo economico e sociale, considerando che l’uomo non può fare a meno del lavoro e della crescita economica, soprattutto nelle regioni più povere. Per questo occorre farlo con un nuovo modello di sviluppo economico che possa garantire la sopravvivenza e il rilancio dei sistemi industriali tradizionali, che ancora oggi garantiscono, in gran parte, il benessere. L’economia circolare rappresenta un modello nel quale l’organizzazione della produzione fa sì che da ogni singola fase del processo produttivo sia possibile recuperare scarti e residui di lavorazione da utilizzare in un’altra fase. Più in generale, il modello avrà successo se si riuscirà a favorire, grazie anche alle nuove tecnologie, lo scambio e l’interazione tra processi produttivi appartenenti a filiere, con l’obiettivo di incrementare il recupero delle risorse verso l’ambizioso traguardo costituito da ‘zero rifiuti’.

Alessandro Ruggieri, laureato con lode in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nel 1986, inizia la sua carriera alla Facoltà di Economia (oggi Dipartimento di Economia, Ingegneria, Società e Impresa) dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo nel 1993. Dal 2002 al 2008 è stato Direttore del Dipartimento di Studi Aziendali, Tecnologici e Quantitativi, poi Preside della Facoltà di Economia sino al 2011 e successivamente, sino al 2013, Direttore del Dipartimento di Economia, Ingegneria, Società e Impresa. Dal 1° novembre 2013 al 31 ottobre 2019 è stato Rettore dell’Università degli Studi della Tuscia. Durante la sua carriera accademica ha ricoperto numerose cariche ed è stato componente di vari commissioni e comitati. I suoi interessi di ricerca sono rivolti ai temi della qualità dei processi, prodotti e servizi, dell’innovazione e della sostenibilità ambientale con particolare riferimento all’Economia circolare. È autore di diverse monografie e di oltre ottanta articoli scientifici pubblicati su riviste nazionali e internazionali.

Post popolari in questo blog

I Licei Poliziani premiano le eccellenze

I Licei Poliziani premiano le eccellenze Durante l'evento di premiazione ai Licei Poliziani degli studenti usciti con il massimo dei voti è stata istituita una borsa di studio dedicata a Fernando Nicastro
LICEI POLIZIANI – Durante la mattina di sabato 18 gennaio si è svolto un evento di premiazione degli studenti usciti con il massimo dei voti nel corso del passato anno scolastico. Alla presenza del preside Marco Mosconi e del vicesindaco di Montepulciano Alice Raspanti, gli studenti dei Licei Poliziani hanno ricevuto gli attestati di merito relativi al superamento dell'esame di maturità.
Gli studenti che hanno superato l'esame con 100 e lode sono stati Alfea Renzini (classe 5AU), Giacomo Garavelli (5ABS) e Niccolò Picchiarelli (5ACS). Per quanto riguarda il liceo classico, gli studenti usciti con il punteggio di 100 sono stati invece Corso Durando, Giorgina Nardi e Giada Santini; per il liceo linguistico gli studenti Viola Biancolini, Agnese Bagnasacco, Rebecca Della Lena …

La Compagnia del Bucchero porta le sue “Vacanze Forzate” ai Concordi

La Compagnia del Bucchero porta le sue “Vacanze Forzate” ai Concordi Sabato 16 novembre appuntamento con una commedia brillante in tre atti al Teatro dei Concordi di Acquaviva

Montepulciano– Ricominciamo gli appuntamenti teatrali ad Acquaviva di Montepulciano, in attesa della stagione invernale che vedrà come al solito il Teatro dei Concordi protagonista, attraverso una serie di spettacoli divertenti per tutta la famiglia e il Festival Nazionale del Teatro Amatoriale, oltre alle tante iniziative che impegnano i laboratori destinati a bambini e ragazzi. Le iniziative organizzate dall’ASD “Il Fierale” ripartiranno sabato 16 novembre alle ore 21:15 con “Vacanze Forzate”, portata in scena dalla Compagnia Teatrale “Bucchero” di Bettolle.
“Vacanze Forzate” è una commedia brillante in tre atti di Antonella Zucchini, per la regia di Piero Baccheschi. L’ambientazione dello spettacolo ci farà immergere nei fantastici anni sessanta, quelli del boom economico, con due famiglie a confronto. Chi se lo…

AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF

TEATRO COMUNALE “CIRO PINSUTI” – SINALUNGA
AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO
E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF

C’è un bambino di nomeMozart al Teatro Comunale “Ciro Pinsuti” di Sinalunga. Domenica (22 dicembre), alle ore 16, la stagione di teatro ragazzi propone AMADÈ. La vita suonata di Mozart bambino. L’attore e regista Massimo Bonechi, in scena con Andrea Anastasio e Tommaso Carovani, ci racconta, fra teatro e musica, la vita del piccolo genio. Uno spettacolo che fonde burattini e recitazione, sempre accompagnato dai più noti brani di tutti i tempi: dalle arie d’opera – a partire dalla Regina della notte – alle serenate – come la Eine Kleine Nachtmusik (la Piccola serenata notturna). Un lavoro pensato per i più piccoli che saprà divertire anche le famiglie. In scena un baule, una sorta di scatola magica, uno scrigno segreto che custodisce la sua vita di fanciullo: immagini, suoni, musiche e personaggi saltano fuori e si diffondono in ogni direzione e…