Passa ai contenuti principali

Il Magistrato delle Contrade di Montepulciano presenta la nuova dirigenza targata Biagianti

Il Magistrato delle Contrade di Montepulciano presenta la nuova dirigenza targata Biagianti
Presentato il nuovo gruppo dirigente del Magistrato delle Contrade di Montepulciano guidato dal nuovo reggitore Andrea Biagianti. Un gruppo tutto rinnovato proseguirà il percorso intrapreso dalla reggenza Pavolucci nell’organizzazione del Bravìo delle Botti, a cui vanno i ringraziamenti e i complimenti dell’amministrazione e del mondo contradaiolo.

Montepulciano - Passaggio di consegne all’interno del Magistrato delle Contrade di Montepulciano che, in una conferenza stampa svoltasi presso la Sala Consiliare del Comune di Montepulciano, ha ufficializzato la nomina di Andrea Biagianti a nuovo reggitore del Magistrato e presentato il nuovo gruppo dirigente che rimarrà in carica per tre anni.

Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti, oltre al nuovo reggitore Andrea Biagianti, il Sindaco di Montepulciano Michele Angiolini, il consigliere delegato al Bravìo Gianluca Fè, i nuovi vicari Matteo Maroni e Francesco Billi, la nuova Cerimoniera Sara Tonini, il nuovo Camerlengo Federico Coltellini, il nuovo Notaio Irene Bettollini e tutto il nuovo gruppo.

Dall’istituzionalizzazione del Bravìo delle Botti ad oggi, il Magistrato delle Contrade di Montepulciano ha assistito ad un rinnovamento che non ha solo immesso forze fresche ma ha portato molti giovani, che dopo la “gavetta” fatta negli ambienti di contrada si impegnano per far crescere ancora di più una delle manifestazioni più importanti della Toscana.  

L’impegno di Andrea Biagianti, poliziano classe 1985, nel mondo del Bravìo e delle contrade è iniziato molto presto, prima con l’impegno nella Contrada di Gracciano e poi come assessore al Bravìo delle Botti. Da questi impegni ne deriva la sua profonda conoscenza della manifestazione, del mondo contradaiolo e soprattutto del tessuto sociale di Montepulciano. Gli stessi saperi che ritroviamo nei ragazzi che Biagianti ha scelto per affiancarlo nella gestione e nell’organizzazione del Bravìo, manifestazione che coniuga in maniera perfetta il valore storico, religioso, enogastronomico e promozione del territorio poliziano e della Valdichiana.

“Sono molto onorato che gli otto rettori delle contrade di Montepulciano e il sindaco Michele Angiolini mi abbiano scelto per ricoprire la carica di reggitore. Abbraccio di nuovo il mondo del Bravìo con umiltà, entusiasmo e spirito di ascolto. Il gruppo dirigente che mi affiancherà per i prossimi tre anni è una squadra competente, variegata, plurale e in grado di proseguire il percorso di crescita iniziato dal mio predecessore, Giulio Pavolucci e il suo gruppo, a cui vanno i miei più sinceri ringraziamenti, per rendere consapevoli i contradaioli tutti, in particolare i più giovani, dei svariati sviluppi della nostra festa. Il Bravio delle Botti oltre a rivestire una valenza economico turistica cruciale per Montepulciano e rappresentare la terza manifestazione di rievocazione storica della Toscana, svolge anche e soprattutto un ruolo sociale determinate per la comunità poliziana. Pertanto la priorità sarà tutelare e rafforzare le contrade come luoghi virtuosi di aggregazione sociale”. – commenta il nuovo reggitore Andrea Biagianti.

Il sindaco Michele Angiolini ha ringraziato il reggitore uscente Giulio Pavolucci e ha dato il benvenuto ad Andrea Biagianti: È abitudine lamentarsi della capacità – tutta italiana – di non saper rinnovare la propria classe dirigente. E in effetti non mancano le prove di una marcata tendenza alla conservazione piuttosto che alla (reale) innovazione. Evidentemente Montepulciano fa eccezione con il suo Magistrato delle Contrade. Dall’istituzionalizzazione del Bravìo delle Botti in avanti, infatti, abbiamo assistito (e siamo stati protagonisti) di un effettivo rinnovamento che non ha solo immesso forze fresche nel Magistrato ma ha portato soprattutto giovani, tutti provenienti dalla “gavetta” in contrada. A questa categoria apparteneva tutto lo staff del doppio mandato di Giulio Pavolucci, che segnò l’avvento dei trentenni; ora ci troviamo ugualmente al cospetto di giovani e giovanissimi disponibili ad assumersi oneri e responsabilità non indifferenti, connesse all’organizzazione del Bravìo. Tra i ragazzi consideriamo anche il neo-Reggitore Andrea Biagianti la cui lunga militanza non deve trarre in inganno: ha, semplicemente, iniziato quando era ancora molto giovane. Biagianti conosce a fondo e in ogni sua piega la manifestazione, ne è  “innamorato” ed è inerito tanto nell’ambiente contradaiolo quanto nel nostro tessuto sociale. Abbiamo piena stima e fiducia nella sua azione. Andando in ordine, prima ringrazio Giulio Pavolucci e la sua squadra che hanno impresso veramente una svolta al Bravìo delle Botti ma anche alla concezione del ruolo del Magistrato ed al rapporto con le contrade. La manifestazione con loro è fortemente cresciuta, ha acquisito consapevolezza del proprio ruolo e si è data un assetto economico solido. Mi auguro (ma ne sono anzi certo) che tutti i componenti dello staff uscente, Giulio per primo, rientrino in contrada portando a ciascuna l’enorme patrimonio di conoscenze ed esperienze che hanno accumulato in Palazzo Salimbeni: sarà un bene per tutti! Poi do il benvenuto ad Andrea Biagianti ed alla sua folta formazione, piena di giovani, di entusiasmo, di idee, di energia. Vi ringrazio per l’impegno che vi assumete e vi garantisco la consueta disponibilità del Comune a starvi accanto. Una considerazione finale ma importante. Siamo infatti molto soddisfatti del percorso che ha seguito la successione di Pavolucci che è stato lineare e che soprattutto si è sviluppato all’interno del mondo del Bravìo e delle contrade, senza ingerenze esterne. Aver riportato Biagianti alla manifestazione è un merito che riconosciamo a chi lo ha convinto”.

Alla presentazione erano presenti anche tutti i rettori delle otto contrade di Montepulciano e Giulio Pavolucci insieme a tutto il gruppo dirigente uscente, un segno che indica la grande compattezza e l’unione del mondo del Bravìo delle Botti.


Il nuovo Magistrato. Reggitore Andrea Biagianti, Vicari: Matteo Maroni e Francesco Billi, Cerimoniere: Sara Tonini, Camerlengo: Federico Coltellini, Notaio: Irene Bettollini; Settore cerimoniale e spettacoli: Sara Tonini responsabile, Sabina Meloni, Giulia Faralli, Arianna Cortonesi, Barbara Rossi, Caterina Conti, Valentina Mazzetti, Teresa Chiucini e Jessica Angiolini. Settore tesoreria: Federico Coltellini responsabile, Francesco Billi, Simone Mosca e Giulia Magi. Settore sponsor e segreteria: Bettolini Irene responsabile, Serena Bracciali, Emanuela Tiezzi e Marco Verrazzani, Settore comunicazione e social: Carlo Pellegrini responsabile, Tommaso Cestari e Cristina Mosca. Settore sicurezza: Matteo Maroni responsabile, Andrea Biagianti, Andrea Cappelli, Mirko Romagnoli, Alessio Betti, Nicola Bozzini e Ivan Pellegrini. Settore spingitori: Luca Tonini responsabile e Francesco Baricci. Settore gruppo sbandieratori e tamburini: Francesco Perugini responsabile.

Post popolari in questo blog

I Licei Poliziani premiano le eccellenze

I Licei Poliziani premiano le eccellenze Durante l'evento di premiazione ai Licei Poliziani degli studenti usciti con il massimo dei voti è stata istituita una borsa di studio dedicata a Fernando Nicastro
LICEI POLIZIANI – Durante la mattina di sabato 18 gennaio si è svolto un evento di premiazione degli studenti usciti con il massimo dei voti nel corso del passato anno scolastico. Alla presenza del preside Marco Mosconi e del vicesindaco di Montepulciano Alice Raspanti, gli studenti dei Licei Poliziani hanno ricevuto gli attestati di merito relativi al superamento dell'esame di maturità.
Gli studenti che hanno superato l'esame con 100 e lode sono stati Alfea Renzini (classe 5AU), Giacomo Garavelli (5ABS) e Niccolò Picchiarelli (5ACS). Per quanto riguarda il liceo classico, gli studenti usciti con il punteggio di 100 sono stati invece Corso Durando, Giorgina Nardi e Giada Santini; per il liceo linguistico gli studenti Viola Biancolini, Agnese Bagnasacco, Rebecca Della Lena …

La Compagnia del Bucchero porta le sue “Vacanze Forzate” ai Concordi

La Compagnia del Bucchero porta le sue “Vacanze Forzate” ai Concordi Sabato 16 novembre appuntamento con una commedia brillante in tre atti al Teatro dei Concordi di Acquaviva

Montepulciano– Ricominciamo gli appuntamenti teatrali ad Acquaviva di Montepulciano, in attesa della stagione invernale che vedrà come al solito il Teatro dei Concordi protagonista, attraverso una serie di spettacoli divertenti per tutta la famiglia e il Festival Nazionale del Teatro Amatoriale, oltre alle tante iniziative che impegnano i laboratori destinati a bambini e ragazzi. Le iniziative organizzate dall’ASD “Il Fierale” ripartiranno sabato 16 novembre alle ore 21:15 con “Vacanze Forzate”, portata in scena dalla Compagnia Teatrale “Bucchero” di Bettolle.
“Vacanze Forzate” è una commedia brillante in tre atti di Antonella Zucchini, per la regia di Piero Baccheschi. L’ambientazione dello spettacolo ci farà immergere nei fantastici anni sessanta, quelli del boom economico, con due famiglie a confronto. Chi se lo…

AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF

TEATRO COMUNALE “CIRO PINSUTI” – SINALUNGA
AL TEATRO CIRO PINSUTI VA IN SCENA MOZART BAMBINO
E PER LE FESTE ARRIVA ANCHE LA DANZA CON EDITH PIAF

C’è un bambino di nomeMozart al Teatro Comunale “Ciro Pinsuti” di Sinalunga. Domenica (22 dicembre), alle ore 16, la stagione di teatro ragazzi propone AMADÈ. La vita suonata di Mozart bambino. L’attore e regista Massimo Bonechi, in scena con Andrea Anastasio e Tommaso Carovani, ci racconta, fra teatro e musica, la vita del piccolo genio. Uno spettacolo che fonde burattini e recitazione, sempre accompagnato dai più noti brani di tutti i tempi: dalle arie d’opera – a partire dalla Regina della notte – alle serenate – come la Eine Kleine Nachtmusik (la Piccola serenata notturna). Un lavoro pensato per i più piccoli che saprà divertire anche le famiglie. In scena un baule, una sorta di scatola magica, uno scrigno segreto che custodisce la sua vita di fanciullo: immagini, suoni, musiche e personaggi saltano fuori e si diffondono in ogni direzione e…